Come investire un piccolo capitale?

Se fai una domanda simile al titolo di questo post “Come Investire un piccolo capitale” allo sportello della tua banca sicuramente ti offriranno un portafoglio contenente prodotti della banca come polizza assicurativa, obbligazioni delle banca, fondi azionari, bilanciati, di liquidità e obbligazionari collocati dalla banca.

Non è detto che siano suggerimenti sbagliati, ma sicuramente sono di parte.
Alla banca, anzi all’esperto della banca, non interessano l’ esigenze del risparmiatore, la sua età, la sua propensione al risparmio, ma collocare il prodotto più conveniente per loro.
Che gli garantirà ricchi bonus e cotillons al consulente, se riuscirà a piazzare un certo tipo e numero di prodotti nell’arco del mese. E ricche commissioni alla banca

Ma l’errore è anche del risparmiatore, che non dovrebbe mai rivolgere allo sportello bancario questo tipo di domande, ma dovrebbe cercare un bravo consulente.
Oppure impegnarsi a diventare un investitore informato non solo per compilare correttamente il modulo ma per cercare di capire su che tipo di prodotto si sta per investire.
Se non si ha tempo o voglia di imparare un argomento utile come l’economia e la gestione del risparmio, allora si dovrebbe impiegare il tempo a cercare un bravo consulente.

Ma come investire un piccolo risparmio?

Dipende dalla tua età, da quanto è piccolo questo capitale e per quanto tempo non si ha bisogno di questa liquidità.
Prima di consigliare un portafoglio un bravo consulente dovrebbero capire le esigenze del risparmiatore.
Se il capitale non è così piccolo oggi si può investire con i Robo Advisor, si può investire in ETF con piani di accumulo.
Se il capitale è piccolo dividere i risparmi in ETF e conti deposito è più conveniente e redditizio che seguire i consigli della banca, o acquistare strumenti ad alta volatilità nella speranza di triplicare l’investimento.
Se sei giovane e sono i tuoi primi investimenti protesti fare dei piani di accumulo, oppure parcheggiare la liquidità su un conti deposito in attesa di raggiungere il capitale necessario per investirlo in qualcosa di più redditizio.